Opinione e complottismo

“l termine opinione  genericamente esprime la convinzione che una o più persone si formano nei confronti di specifici fatti in assenza di precisi elementi di certezza assoluta per stabilirne la sicura verità. Con la opinione si avanza, spesso in buona fede, una versione personale o collettiva del fatto che si ritiene vero e, pur non escludendo che ci si possa ingannare, tuttavia lo si valuta come autentico sino a prova contraria.” Treccani..

 

L’opinione è una realtà soggettiva.  Nella filosofia antica l’opinione; conoscenza incerta opposta alla conoscenza certa della scienza. Per  Aristolele e Platone, l’opinione era la premessa alla conoscenza. Per Socrate, una verità opinabile  va messa sempre in discussione.

Nell’età medievale, “la fede”, che fino ad allora era considerata opinione, assume il valore di “somma verità”, che è al disopra dell’opinione e della scienza, perché sono manifestazione di Dio.

L’Alchimia fu una fucina d’intuizioni delle leggi della fisica e della chimica, ma non aveva mezzi per distinguere il reale dall’immaginario, il verificabile dal non verificabile. Con il rinascimento e la nascita della scienza sperimentale che si incaricherà di verificare la corrispondenza alla realtà delle opinioni. Tuttavia questo tipo di esperienze non erano trasmissibili ad altri, la verità rimaneva soggettiva e non poteva diventare oggettiva, perché non era attuabile da tutti. Giordano Bruno, paga con la morte le sue convinzioni, al contrario Galileo Galilei, può abiurare, perché la verità, l’ha resa verificabile a tutti. (metodo scientifico) L’eroica testimonianza di Giordano Bruno, non è più necessaria. La regolarità del “sistema copernicano” come l’irregolarità della superficie lunare, può essere verificata e osservata da tutti..

Non solo Galileo ci dice come verificare una verità, ma anche di confutare errori  e pregiudizi,  ovunque si presentassero. Toglie l’errore e il dubbio al “maligno” e lo restituisce all’uomo.

Come ai francesi, nella canzone “Bartali”, alla Chiesa ancora le girano, Galileo, non solo ha tolto il primato alla “fede” e smentito la Bibbia, ma con la nuova “metodologia scientifica”, ha sancito la morte della “Teologia metafisica” e reso inutile il sacrificio. (Campanella, Giordano Bruno, ecc..)  Dopo Galileo, partiranno secoli di nuove scoperte; non solo fisiche, chimiche e astronomiche, ma in tutte le scienze verificabili universalmente; biologiche, antropologiche, sociologiche, archeologiche, psicologiche, ecc..ecc..

Metodo scientifico è una modalità per raggiungere una conoscenza, deve essere; oggettivo, affidabile, verificabile e condiviso o ripetibile.

Ci può essere un sistema induttivo, che parte da una raccolta di evidenze empiriche determinate dall’osservazione sperimentale, e deduttivo; cioè ipotesi e teorie da sottoporre al vaglio dell’osservazione sperimentale, per testare l’efficacia.

Il tacchino induttivista di Bertrand Russell. 

9935514-

 Bertrand Russell, osservò, che un tacchino americano, che il contadino nutre tutti i giorni, può prevedere che anche domani può essere nutrito con regolarità, ma domani è il giorno del Ringraziamento e l’unico ad essere nutrito è il contadino a spese del tacchino.. fare previsioni su un’esperienza empirica, può essere errata. Il fatto che una previsione formulata da un’ipotesi si sia realmente verificata, non vuol dire che essa si verificherà sempre.

 Karl Popper, sosteneva che non basta osservare, ma bisogna anche sapere cosa osservare. Secondo Popper, l’osservazione non è mai neutrale, perché la teoria precede sempre l’osservazione e la mente umana tende a sovrapporvi i propri schemi mentali alla realtà osservata. Per Popper i dati e sperimenti non possono mai verificare una teoria, ma smentirla.

Complottismo.

Teoria che combina elementi illogici con la mancanza di prove, che tale mancanza è dovuta appunto ad una cospirazione o complotto. Accade di norma che chi crede ad una teoria del complotto, con la stessa facilità può credere ad altre teorie complottiste. Il complotto rende apparentemente chiaro ciò che sembra incomprensibile e illogico. Il complotto viene usato comunemente dal dominio per costruire il consenso, perché suscita un sentimento di odio verso un nemico comune. Viene usata per squalificare, schernire o denigrare il dissenso politico  o sociale. Lobby ebraiche, lobby femministe, lobby dei gay, complotti dei comunisti , dei magistrati e dei professionisti della violenza.

Le teorie del complotto sfruttano l’ignoranza e la carenza del senso critico del destinatario.

Schema della  teoria del complotto.

  • Non è sostenuta da prove sufficienti.
  • Non è verificabile.
  • È illogica e improbabile.

I difensori rispondono:

  • I cospiratori hanno nascosto o distrutto le prove.
  • Non puoi verificare perché non sei dotato di una sufficiente apertura mentale.
  • Trovi illogico e improbabile perché sei politicamente coinvolto, o hai interessi ad essere scettico per mantenere il tuo status quo.

Vi sono periodo storici  i cui i complotti fanno acquisire notevoli consensi, si diffondono velocemente e variano in vari campi.. le teorie complottistiche sono delle “seminatrici” di odio.

A questo punto si può obbiettare, ma i complotti esistono e sono esistiti. Si! Ma come fa notare Umberto Eco: sono EVIDENTI E RAPIDI. La teoria del complotto serve spesso ad offuscare e giustificare i complotti reali.

Breve esempio:

“l’evidente opera di lavaggio del cervello da parte delle femministe”.

In poche parole, il femminicidio, è opera delle femministe che fanno il lavaggio del cervello agli uomini e li convincono che sono cattivi. Le teorie complottiste sono sempre molto attente ai particolari e ai dettagli, fanno numerosi riferimenti a date e nomi con l’intenzione di renderle più credibili; spesso ovviamente questi dettagli sono falsi o forzature.

Doppiaggio femminista della serie Friends.

parastatali1

Un commentatore li fa notare che il doppiatore è una cosa, e il traduttore è un’altra, e il testo tradotto deve essere adattato al labiale, e fa un commento ben dettagliato e abbastanza lungo.

Le risposte 1&2

parastatali5mod

parastatali4

Commento troppo lungo, a dimostrazione che ti hanno fatto il lavaggio del cervello, un uomo non supera i 140 caratteri se non ha subito il lavaggio del cervello dalle femministe.

Per maggiore chiarezza leggere qui, anche se adesso è stato modificato su richiesta di un  commentatore.

Vicenda che diventa paradossale quando il commentatore “lungo”, dice che si era sbagliato, perché lui è un anti-femminista e “credeva che quella immagine l’avessero fatta le femministe per diffondere la convinzione che i media italiani accentuano la mascolinità dei prodotti televisivi per diffondere la cultura del maschio dominante.”

Questo succede quando i congiurati non si mettono d’accordo prima.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Femminismo", Politica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...